Chi siamo

L'inizio
La prima presenza in assoluto di Art&fact ha riguardato la mostra “Tibet: arte e spiritualità” , che si è tenuta a Milano” nell’autunno 1999 e che è stata inaugurata dal Dalai Lama, cui è stato dedicato un foulard riproducente uno splendido “mandala”. A questo sono seguiti numerosi prodotti che guardano e riprendono opere di particolare rilevanza, in un percorso che parte dall’antico (in evidenza, in particolare, la civiltà egizia e quella romana) per giungere fino ai nostri giorni. Oggi i prodotti di Art&Fact figurano nei bookshop di mostre di rilevanza internazionale, in Italia e all’estero, e nei museumshop di alcuni fra i più significativi musei italiani e stranieri. Per alcuni di questi musei vengono realizzati prodotti specifici in assoluta esclusiva.


I percorsi più frequentati
“Ispirato a...” identifica la serie di foulard, sciarpe e cravatte realizzati sulle sollecitazioni delle immagini più significative proposte nelle mostre che si sono tenute in musei e spazi pubblici di varie nazioni europee, con particolare attenzione all’Italia. Sono studiati con l’intenzione di sollecitare il gusto contemporaneo e nello stesso tempo di documentare in modo evidente lo stile dell’artista, qualunque sia l’epoca in cui egli abbia vissuto. “Omaggio a…” connota invece una produzione più mirata sulla produzione contemporanea e spesso riproduce immagini eseguite appositamente dagli artisti.

Visita il catalogo dei prodotti scegliendo un artista.


Le mostre
Fra le rassegne cui sono stati dedicati dei prodotti possiamo ricordare: “I Cento Capolavori dell’Ermitage” (Roma 2000), Ernst Ludwig Kirchner (Lugano 2000); “Bernardo Bellotto” (Venezia 2001), “Degas e gli italiani a Parigi” (Ferrara 2003); “Il Parmigianino e il manierismo europeo” (Parma 2003); “Paul Signac” (Martigny 2003); “Il Medioevo Europeo di Jacques Le Goff” (Parma 2003); “Duccio di Buoninsegna” (Siena 2003); “Il Guercino” (Milano-Roma 2003-2004); “Perugino il divin pittore” (Perugia e altre città 2004); “Botticelli e Filippino” (Firenze 2004); “Ukiyoe. Il mondo fluttuante” (Milano 2004); “Degas. Classico e moderno” (Roma 2004-2005); Edvard Munch (Roma, 2005); Palmezzano (Forlì 2005-2006), Canaletto e Bellotto (Torino, 2008); “Da Canaletto a Tiepolo” (Milano, 2008), “Georges Seurat, Paul Signac e i Neoimpressionisti” (Milano, 2008-2009); Canova (Forlì, 2009).


I luoghi delle nostre presenze
Molti sono i musei in cui i prodotti Art&Fact vengono presentati, in Italia soprattutto, ma anche in Svizzera: Museo comunale d’arte moderna, Ascona (Svizzera); Bernische Historisches Museum, Berna (Svizzera); Museo di Santa Giulia e Pinacoteca Civica, Brescia; Musei Civici, Como; Palazzo dei Diamanti, Ferrara; Palazzo Strozzi, Firenze; Museo Vela, Ligornetto (Svizzera); Museo d’arte contemporanea, Lissone; Fondation Pierre Gianadda, Martigny (Svizzera); Städtische Kunsthalle, Mannheim (Germania); Museo d’Arte Moderna, Lugano (Svizzera); Castello Visconteo, Locarno (Svizzera); Palazzo Reale e Castello Sforzesco, Milano; Galleria Nazionale, Parma; Galleria nazionale dell’Umbria, Perugia; Museo d’arte della città di Ravenna; Museo di Palazzo Magnani, Reggio Emilia; Musei Comunali di Rimini; Complesso del Vittoriano, Roma; Santa Maria della Scala, Siena; Museo Egizio e Museo Nazionale del Cinema di Torino; Peggy Guggenheim Collection e Museo Correr, Venezia.


Visita il catalogo dei prodotti scegliendo secondo uno di percorsi suggeriti.